Skin ADV

Trafitta dalle lamiere muore giovane mamma

28 Agosto 2019 0
Trafitta dalle lamiere muore giovane mamma

Ennesima tragedia sulla strada delle vacanze. Ieri pomeriggio, in località Ponte Barizzo, una Nissan Qashqai con a bordo un’intera famiglia, si è schiantata contro un guardrail. La madre, Virginia Scarfato, 40 anni, originaria di Castellammare di Stabia e residente a Candida, in provincia di Avellino, è morta sul colpo. Miracolosamente illesi il marito che era alla guida e i figli che si trovavano sui sedili posteriori. Poco più di un’ora prima un altro brutto incidente era avvenuto sulla stessa strada, ad Agropoli, nei pressi dello svincolo Agropoli Sud.
Erano all’incirca le 16 quando la famiglia, a bordo della Nissan, stava percorrendo la Strada Statale 18 in direzione di Agropoli. Sembra che fossero diretti proprio nella località balneare cilentana per trascorrere qualche giorno di vacanza, quando la vettura, in località Ponte Barizzo, all’altezza dell’azienda Sica Marmi, è improvvisamente sbandata, finendo contro il guardrail, che nell’impatto ha sfondato la vettura. La donna è rimasta incastrata tra le lamiere dell’auto. Per cui son stati allertati i vigili del fuoco di Eboli per liberarla. Nel frattempo è stata attivata anche la centrale operativa del 118 che ha inviato sul posto l’ambulanza rianimativa dell’associazione Sos Soccorso di Licinella e l’ambulanza dell’Asi di Capaccio Scalo. Mentre i vigili del fuoco guidati dal caposquadra Matteo Memoli erano al lavoro per tagliare le lamiere della vettura ed estrarre la donna, era già chiaro che per lei non c’era più nulla da fare. Era stata attivata anche un’eliambulanza che purtroppo è dovuta tornare indietro vuota. Non è chiaro il motivo per cui l’automobile è improvvisamente sbandata. Varie le ipotesi al vaglio dei carabinieri della compagnia di Agropoli guidati dal capitano Francesco Manna a cui toccherà ricostruire la dinamica dell’incidente. Sul posto i carabinieri del nucleo radio mobile guidati dal maresciallo Giuseppe Ricotta e i carabinieri della stazione di Capaccio Scalo, agli ordini del comandante Giuseppe D’Agostino.
Poco più di un’ora prima un altro grave incidente era avvenuto ad Agropoli, nei pressi del famigerato autovelox, dove in passato si sono registrati diversi sinistri mortali. Nello scontro tra una Hyundai Tucson, un camper, e una Suzuki Swift, è rimasta seriamente ferita una donna di 58 anni, residente a Pellezzano, che viaggiava sulla Tucson. La donna è stata trasportata in codice rosso dall’ambulanza rianimativa Sos Soccorso di Agropoli all’ospedale San Luca di Vallo della Lucania. Sul posto gli agenti della Polstrada di Vallo della Lucania.
L’incidente di cui è rimasta vittima Virginia Scarfato va ad allungare una lunga lista di lutti avvenuti sull’arteria che congiunge i comuni della Piana del Sele con il Cilento, e che da Agropoli prende il nome di Strada Provinciale 430, più nota come Cilentana. Un’arteria costellata di mazzi di fiori che ricordano le numerose persone che vi hanno perso la vita. Tra i tratti più tristemente noti proprio quelli dove sono avvenuti gli incidenti di ieri: tra le località Ponte Barizzo e Cerro a Capaccio Paestum e tra gli svincoli nord e sud di Agropoli. Nonostante le rotatorie a Capaccio e l’autovelox ad Agropoli, che dovevano servire ad aumentare la sicurezza stradale, quella strada continua ad essere teatro di gravi incidenti.(IlMattino)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail

Lascia un commento! »