Skin ADV

Tasse, l’anno orribile delle piccole imprese

13 Agosto 2019 0
Tasse, l’anno orribile delle piccole imprese

Dall’inizio dell’anno, trascorrono 225 giorni, l’equivalente di 32 settimane o di otto mesi, prima che gli imprenditori salernitani possano iniziare a lavorare e soprattutto a guadagnare per se stessi, le proprie famiglie e le proprie aziende. Il 14 agosto, domani, sarà il tax freedom day, il giorno della liberazione dalle tasse per le imprese. Da Ferragosto quindi, gli incassi potranno diventare una parte degli utili. Prima, l’attività di impresa sarà valsa a coprire le varie tasse nazionali e locali. È quanto emerge da un’analisi del centro studi di FederCepi Costruzioni che ha ottenuto il dato dividendo i parametri di produttività annuali, come il Pil o il reddito di impresa, per l’ammontare complessivo di tasse, imposte e contribuzioni versate, calcolando così l’equivalente del numero di giorni di lavoro che occorrono solo per pagare tutte le tasse. Si arriva così al tax freedom day, bollato da FederCepi come «un segnale negativo dopo il miglioramento registrato nel 2018, quando la medesima ricorrenza cadeva il 13 agosto».
Per il 2019, gli scenari sono «ancora più foschi» perché, secondo le ultime rilevazioni del centro studi, «la pressione fiscale sulle Pmi in provincia di Salerno è salita rispetto allo scorso anno dello 0,4%, con pesanti ripercussioni sui bilanci e sul tax freedom day del prossimo anno, che prevedibilmente scatterà nella seconda metà del mese. «La nostra provincia anche quest’anno si riconferma territorio per nulla appetibile per nuovi investitori», dice il presidente di Federcepi Costruzioni, Antonio Lombardi, sottolineando che «a tutto ciò si sommano le condizioni estremamente più gravose, rispetto ad altre regioni italiane, che un’impresa salernitana deve scontare per l’accesso al credito, per i servizi e per le polizze assicurative». A differenza delle realtà aziendali, invece, rileva FederCepi, i dipendenti e gli operai sono costretti a lavorare fino al 4 giugno per coprire le tasse. Un imprenditore deve attendere altri 71 giorni per terminare di pagare imposte all’Erario. Lombardi definisce lo Stato come «socio occulto di maggioranza, ma con servizi erogati sempre più scadenti ed inefficienze sempre più diffuse e penalizzanti».
ni. ca.

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail

Lascia un commento! »