Skin ADV

Salerno Calcio: De Luca: “Non roviniamo tutto…”

13 Gennaio 2012 0
Salerno Calcio: De Luca: “Non roviniamo tutto…”

“I tifosi devono stare tranquilli”. E’ questo l’appello lanciato dal Sindaco di Salerno Vincenzo De Luca nel corso del consueto appuntamento del venerdì in onda su LIRA TV all’indomani della squalifica subita dallo Stadio Arechi: “E’ un peccato ed è un danno per la squadra – ha detto il primo cittadino –. Continuo a ripetere in maniera ossessiva che non dobbiamo dare niente per scontato e non sottovalutare questo campionato.

Dobbiamo deciderci ad assumere definitivamente dei comportamenti responsabili e civili. Voglio ricordare a tutti che proveniamo da un anno che è stato un disastro – ha affermato De Luca –. A volte ci sono piccoli settori della nostra città che hanno la memoria corta… Voglio ricordare a chi lo ha dimenticato che abbiamo dovuto investire centinaia di migliaia di euro, circa un milione e mezzo, per fare la doppia recinzione intorno allo stadio Arechi per i problemi sulla sicurezza e per le diffide che avevamo da parte delle autorità di polizia, gli incidenti che c’erano stati e quant’altro.

Per l’amor di Dio, non dimentichiamocene di queste esperienze che ci hanno danneggiato in maniera pesante nel passato. Manteniamo – ha proseguito De Luca –la consapevolezza della delicatezza della situazione. Noi rimaniamo comunque sotto osservazione ed abbiamo un dovere in più di prudenza e di senso di responsabilità. Risparmiamoci gesti che per la follia di un minuto possono provocare dei danni di portata incalcolabile.

Stiamo uscendo da un anno disastroso, per i rapporti con l’autorità sportiva a Roma che faticosamente abbiamo cercato di ricostruire, per il fallimento di una società, per la vergogna che c’è stata scaricata addosso sul piano sportivo e non era scontato che fossimo oggi dove ci troviamo oggi ma non è mai scontato niente per sempre.

I risultati – ha concluso il Sindaco – vanno consolidati con il senso di responsabilità, con il sacrificio e con l’impegno. Per questo cerchiamo di accompagnare lo sforzo della società e della squadra con la passione sportiva ma anche con comportamenti attenti e responsabili. Guai a noi se ritorniamo nella vecchia spirale nella quale si guarda a Salerno come ad un territorio da prendere con le molle. Veramente sarebbe un peccato…”
13/01/2012 15.35.39

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail

Lascia un commento! »