Skin ADV

Salernitana ancora sciupona: il Perugia pareggia nel finale

26 Ottobre 2019 0
Salernitana ancora sciupona: il Perugia pareggia nel finale

Accade ancora una volta tutto nel finale, l’ennesima vittoria svanisce proprio negli ultimi minuti di gioco. Tanto per cambiare. Dopo il pari con il Frosinone subito al 95’, contro il Perugia la Salernitana si vede invece raggiungere al 90’. Un 1-1 che sa di rimpianto, eppure nel corso della sfida dell’Arechi più di una volta Micai era stato costretto a metterci una pezza. Come al 17’ quando il numero uno granata si deve opporre sul tentativo ravvicinato di Iemmello. La risposta è affidata nove minuti più tardi a Lopez che, servito perfettamente da Jallow, è bravo ad anticipare Fernandes ma decisamente meno a centrare lo specchio della porta. Dopodiché nel primo tempo non accade più nulla. Da una parte conquista l’attenzione solo il duello fisico tra Migliorini e Iemmello, dall’altra la prestazione del rientrante Akpa Akpro.

Ma come spesso sta accadendo in questo avvio di stagione, serve quasi sempre una giocata di Kiyine per accendere la Salernitana. Questa volta bisogna attendere il 53’, l’ex Chievo viene prima atterrato in area di rigore da Dragomir e poi trasforma dal dischetto con la solita freddezza. Per lui è 5 su 5 in stagione. Giusto il tempo di appurare la risposta (timida) della sua squadra, che Oddo rivoluzione il Perugia buttando nella mischia nel giro di sette minuti Melchiorri e Bonaiuto, Ventura invece poco dopo risponde con Maistro e Lombardi al posto di Akpa e Kiyine. Proprio i cambi condizioneranno il risultato finale.

Al 78’ infatti, sulla punizione di Lopez, il neo entrato Maistro di testa manda incredibilmente alto. Il Perugia resta così in partita e dopo la risposta di Micai su Di Chiara (82’) e il tentativo di raddoppio fallito da Lopez (83’), ecco che al 90’ da poco iniziato arriva la doccia fredda: progressione di Rosi sull’esterno e cross al centro per Buonaiuto che di destro batte Micai e ammutolisce i quasi diecimila dell’Arechi che stavano iniziando a gustare il nuovo -1 dalla vetta. (ilmattino)

Frosinone subito al 95’, contro il Perugia la Salernitana si vede invece raggiungere al 90’. Un 1-1 che sa di rimpianto, eppure nel corso della sfida dell’Arechi più di una volta Micai era stato costretto a metterci una pezza. Come al 17’ quando il numero uno granata si deve opporre sul tentativo ravvicinato di Iemmello. La risposta è affidata nove minuti più tardi a Lopez che, servito perfettamente da Jallow, è bravo ad anticipare Fernandes ma decisamente meno a centrare lo specchio della porta. Dopodiché nel primo tempo non accade più nulla. Da una parte conquista l’attenzione solo il duello fisico tra Migliorini e Iemmello, dall’altra la prestazione del rientrante Akpa Akpro.

Ma come spesso sta accadendo in questo avvio di stagione, serve quasi sempre una giocata di Kiyine per accendere la Salernitana. Questa volta bisogna attendere il 53’, l’ex Chievo viene prima atterrato in area di rigore da Dragomir e poi trasforma dal dischetto con la solita freddezza. Per lui è 5 su 5 in stagione. Giusto il tempo di appurare la risposta (timida) della sua squadra, che Oddo rivoluzione il Perugia buttando nella mischia nel giro di sette minuti Melchiorri e Bonaiuto, Ventura invece poco dopo risponde con Maistro e Lombardi al posto di Akpa e Kiyine. Proprio i cambi condizioneranno il risultato finale.

Al 78’ infatti, sulla punizione di Lopez, il neo entrato Maistro di testa manda incredibilmente alto. Il Perugia resta così in partita e dopo la risposta di Micai su Di Chiara (82’) e il tentativo di raddoppio fallito da Lopez (83’), ecco che al 90’ da poco iniziato arriva la doccia fredda: progressione di Rosi sull’esterno e cross al centro per Buonaiuto che di destro batte Micai e ammutolisce i quasi diecimila dell’Arechi che stavano iniziando a gustare il nuovo -1 dalla vetta. (ilmattino)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail

Lascia un commento! »