Skin ADV

Controlli anti Covid nel weekend: chiusi due bar nel salernitano. Strade vuote con l’inizio della “Zona Rossa”

16 Novembre 2020 0
Controlli anti Covid nel weekend: chiusi due bar nel salernitano. Strade vuote con l’inizio della “Zona Rossa”

In questo fine settimana, le Forze dell’Ordine hanno continuato i controlli anti Covid disposti in sede di Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica presieduto dal Prefetto di Salerno . L’attività,  è stata finalizzata a contrastare quei comportamenti che favoriscono la diffusione del coronavirus covid-19 ed ha visto, ancora una volta, oltre all’impiego di unità della Polizia di Stato, dell’Arma Carabinieri e della Guardia di Finanza, l’ausilio   dei Militari dell’Esercito Italiano e delle pattuglie delle Polizie Locali. Nel corso dell’attività svolta tra venerdì e sabato sono state controllate circa 2000 persone  multandone 48 per mancato uso delle mascherine. Controllati anche 415 esercizi pubblici, 4 sono stati sanzionati per mancato rispetto della normativa anticovid e due sono stati chiusi per mancato rispetto della normativa anticovid

In particolare è stato sanzionato con la chiusura immediata, un bar di Salerno perché consentiva di sedersi ai clienti oltre il numero massimo e   consentiva la presenza di altre persone in piedi, oltre alle relative sanzioni pecuniarie previste. Analogamente , un altro bar  a Scafati è stato sanzionato con la chiusura per la somministrazione di bevande oltre l’orario consentito, oltre che con le previste sanzioni pecuniarie .Nella giornata di ieri il fiume di gente che ha invaso lo scorso weekend il Corso cittadino di Salerno e le zone della città solitamente affollate nel fine settimana è scomparso con lo scattare della “Zona Rossa” in Campania. Pochissime persone in strada, dal centro alla periferia. Anche nel Vallo di Diano le restrizioni imposte sono state rispettate, pochissime auto in transito lungo le strade dei paesi del comprensorio. Uno scenario, quello vissuto ieri, molto simile a quello già vissuto durante il lockdown della scorsa primavera.(Italia2)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail

Lascia un commento! »