Skin ADV

«Autovelox da disattivare» arriva la diffida dell’Anas

21 Gennaio 2020 0
«Autovelox da disattivare» arriva la diffida dell’Anas

Nuovi guai per il Comune. Con una nota del 16 gennaio scorso l’Anas ha diffidato l’Ente «a sospendere l’operatività dell’autovelox». A rendere nota la documentazione, giunta la scorsa settimana a palazzo di città, è l’onorevole Francesco Castiello, parlamentare del Movimento 5 Stelle. L’Anas era stata chiamata in causa dal Comune affinché rilasciasse l’autorizzazione al funzionamento dell’apparecchio, posizionato tra gli svincoli Agropoli Nord e Agropoli Sud della Cilentana. Nella missiva la società chiede ulteriore documentazione al Comune, poichè da quella trasmessa non è possibile acquisire elementi utili per l’istruttoria necessaria al rilascio dell’autorizzazione. Nell’attesa si diffida a sospendere il funzionamento dell’autovelox. Una brutta notizia per il Comune, che aveva sempre sostenuto, invece, che l’apparecchio, pur rilevando la velocità sulla Cilentana, essendo posizionato su una strada comunale non necessitava di autorizzazione dell’Anas. Da palazzo di città fanno sapere che forniranno ulteriori documenti richiesti ma a questo punto, se l’autorizzazione non dovesse arrivare, l’Ente di piazza della Repubblica si vedrebbe costretto a disattivare uno strumento che tante polemiche ha creato fin dall’installazione. Nei giorni scorsi la regolarità dell’autovelox è finita sul tavolo della Procura, grazie ad un dossier presentato dall’associazione Noi Consumatori, che ha sollevato l’ipotesi di reati commessi dal Comune attraverso lo strumento per il rilevamento della velocità. (IlMattino)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail

Lascia un commento! »